CHIRUNDU, UN FUTURO MIGLIORE PER CENTINAIA DI BAMBINI

I tre nuovi ambulatori costruiti dal Distretto 108 Ia3 come estensione del Bwerani Center permetteranno una migliore assistenza alle mamme colpite da AIDS per evitare la trasmissione del virus ai nascituri

Siamo a Chirundu in Zambia, sulle rive del fiume Zambesi al confine con lo Zimbabwe. Tanti anni fa dagli italiani fu costruito l’ospedale per le esigenze dei connazionali che lavoravano alla costruzione della diga sul fiume Zambesi, ora però esso fa parte del Servizio Sanitario dello Zambia, anche se è rimasto collegato all’Italia tramite l’Arcidiocesi di Milano ed è diretto dalle Suore di Carità delle Sante B. Capitanio e V. Gerosa. Per saperne di più potete collegarvi al Sito www.unsognopercrescere.it, che è all’interno del Sito Internet dell’Arcidiocesi, dove potrete trovare anche le foto dell’inaugurazione dello scorso novembre di questa estensione della costruzione.

I Lions del Distretto 108 Ia3, con il loro DG Carlo Calenda, che avevano appena terminato l’intervento a Pala in Chad con la costruzione di un Ospedale, oltre 20 pozzi d’acqua, donato 20.000 muovi testi scolastici, costruito tre dispensari e avviato una scuola di agricoltura, hanno abbracciato l’esigenza dell’ospedale di Mtendere a Chirundu di ampliare il Bwerani Center per poter offrire alle madri colpite da AIDS la possibilità concreta di partorire senza trasmettere il virus ai propri figli. Oggi la percentuale di trasmissione della malattia a Chirundu, con la tecnica utilizzata dall’Ospedale, si è ridotta all’1% e questi bambini avranno così la speranza di vivere una vita normale, cosa che prima non era loro concessa.

Siamo stati il DG Carlo Calenda, l’attuale LCIF MDC Claudia Balduzzi ed il sottoscritto a posare la prima pietra il 6 febbraio 2011. La costruzione, essendo fatta tramite il personale dell’Ospedale, ha preso un po’ più di tempo, ma il locale è stato terminato a giugno ed è diventato immediatamente operativo. La cerimonia di inaugurazione ufficiale si è svolta alla presenza del Commissario del Distretto di Chirundu (il nostro Prefetto) il 21 novembre scorso. Insieme al Governatore del Distretto 413 Albert Chalabesa e a numerosi Lions dello Zambia (che hanno seguito il progresso dei lavori) abbiamo tagliato il nastro ed ho consegnato le chiavi della nuova struttura al Commissario Maxwell Syamalimba il quale, a sua volta, le ha consegnate alla direttrice dell’Ospedale Suor Erminia Ferrario.

Nel suo discorso il Commissario ha voluto ricordare quale sia stata la storia di questo Distretto e della sua popolazione e come l’estensione del Bwerani Center sia stata “una grande benedizione” ed un grande successo e che il Governo dello Zambia vuole ringraziare ufficialmente la LCIF, il Distretto Lions 108 Ia3, il Distretto Lions 413 Zambia, tutto il personale e la direzione dell’Ospedale Mtendere per il lavoro svolto e per aver permesso la vita di coloro che sono le nostre generazioni future.

Mi ha voluto rivolgere poi un saluto personale ed un ringraziamento per l’instancabile l’attività che svolgo in Africa (messa in risalto dal Governatore quando mi ha presentato) come Presidente del Comitato Euro-Africano, augurandomi non 100, ma ancora 1.000 anni di lunga vita per portare avanti quella che ha descritto come una missione laica nel nome del Lions Clubs International.

Io ho raccolto questo augurio che giro però a tutti i Lions italiani che ogni giorno si impegnano in tutti i settori, in Italia e nel mondo, per migliorare la qualità vita delle persone in difficoltà.

I.D. Roberto Fresia

Comments are closed.